Retrato do autor

James Avati (1912–2005)

Autor(a) de A Tale of Poor Lovers

1+ Work 293 Membros 6 Críticas

Obras por James Avati

A Tale of Poor Lovers (1947) — Artista da capa — 293 exemplares

Associated Works

The Catcher in the Rye (1951) — Artista da capa, algumas edições69,754 exemplares
The Seven Storey Mountain (1948) — Artista da capa, algumas edições4,668 exemplares
The Unvanquished (1938) — Artista da capa, algumas edições1,968 exemplares
The Wild Palms (1939) — Artista da capa, algumas edições1,304 exemplares
Nightmare Alley (1946) — Artista da capa, algumas edições707 exemplares
God's Little Acre (1933) — Artista da capa, algumas edições671 exemplares
Sartoris (1929) — Artista da capa, algumas edições625 exemplares
Serenade (1937) — Artista da capa, algumas edições346 exemplares
The Roman Spring of Mrs. Stone (1950) — Artista da capa, algumas edições335 exemplares
The World of Suzie Wong (1957) — Artista da capa, algumas edições281 exemplares
Young Lonigan (1932) — Artista da capa, algumas edições202 exemplares
Sanctuary and Requiem for a Nun (1951) — Artista da capa — 125 exemplares
Tea and Sympathy: A Drama in Three Acts (1953) — Artista da capa, algumas edições124 exemplares
The Troubled Air (1941) — Artista da capa, algumas edições85 exemplares
Tragic Ground (1944) — Artista da capa, algumas edições69 exemplares
This Very Earth (1948) — Artista da capa, algumas edições56 exemplares
Judgment Day (1944) — Artista da capa, algumas edições46 exemplares
The Sure Hand of God (1947) — Artista da capa, algumas edições37 exemplares
A World I Never Made (1936) — Artista da capa, algumas edições34 exemplares
The Wild Palms [and] The Old Man (1939) — Artista da capa — 34 exemplares
Only the Dead Know Brooklyn: Stories (1952) — Artista da capa — 25 exemplares
Love and Money (1954) — Artista da capa, algumas edições20 exemplares
The Courting of Susie Brown (1952) — Artista da capa, algumas edições18 exemplares
Margaret — Artista da capa, algumas edições4 exemplares
Crime and Punishment: A Popular Condensation (1949) — Artista da capa — 2 exemplares

Etiquetado

Conhecimento Comum

Data de nascimento
1912-12-14
Data de falecimento
2005-02-27
Sexo
male
Nacionalidade
USA
Local de nascimento
Bloomfield, New Jersey
Local de falecimento
Petaluma, California, USA
Educação
Princeton University
Ocupações
window dresser
commercial artist

Membros

Críticas

Título original, Cronache di poveri amanti.
Traducción Carlos Manzano.
 
Assinalado
vonFeigenblatt | 5 outras críticas | May 27, 2020 |
 
Assinalado
ScarpaOderzo | 5 outras críticas | Apr 14, 2020 |
Novela ambientada en la ciudad de Florencia. Es una historia coral centrada en la Strada dei Corno en los años del ascenso del fascismo al poder, recién acabada la 1a. Guerra Mundial. Sus protagonistas son los habitantes de esa calle con sus esperanzas, ilusiones, amores, creencias, traiciones, etc.,El resultado es un microcosmos, como un mundo aparte, inalterable a pesar del paso de los años.
 
Assinalado
JUAN_GONZALEZ | 5 outras críticas | Dec 18, 2019 |
“La vita è una cella un po’ fuori dell’ordinanza, più uno è povero più si restringono i metri quadrati a sua disposizione. L’importante consiste nel sapere stabilire dentro di noi quell’equilibrio che fa il mondo vasto come il cielo”

Capolavoro assoluto, di quelli che lasciano il segno, “Cronache di poveri amanti” è la vita che scorre tutti i giorni con “annessi e connessi” e Vasco Pratolini la racconta con la ficcante semplicità di chi ha capito come funziona il meccanismo che regola questo mistero che si dispiega ai nostri occhi quotidianamente.

Via del Corno, nel centro storico di Firenze, e i suoi abitanti definiti “cornacchiai”, rappresentano un mondo a sé stante, della città sentono il grande respiro, ma di fatto costituiscono un’entità autonoma a parte, con un proprio cuore pulsante.
Partendo dagli anni dell’avvento del fascismo e del suo consolidamento, Pratolini racconta vita morte e miracoli degli abitanti di questa via portando il lettore, lentamente ma inesorabilmente, a identificarsi con loro, vivendo tutto quello che succede con grande partecipazione: tragedie, delitti politici, amori, passioni, intrighi, tradimenti, storie belle e storie brutte e anche storie di cui si potrebbe fare a meno di parlare; trova comunque tutto posto a via del Corno perché è l’umanità stessa a essere rappresentata in quel ristretto angolo di mondo.

Pratolini oltre che raccontare di luoghi in cui lui stesso ha vissuto e che conosce quindi bene, anche nella realtà dei fatti, ha l’intuizione giusta nel mettere la grande storia sullo sfondo a fare da quinta ai mille avvenimenti che si intrecciano nella via e dando la giusta dignità a persone e vicende forse minori, ma non per questo meno importanti. Pur lasciando il giusto spazio ai fatti ,anche funesti, legati soprattutto alla violenza fascista, che si susseguono nei giorni e in quegli anni in particolare, mette comunque in primo piano gli uomini con tutto ciò che li caratterizza, conservando sempre una visione propriamente positiva del futuro che è alla base, secondo me, della sua narrazione, almeno in questo romanzo.

L’incessante susseguirsi della varie vicende in un continuo gioco di sponda tra i due estremi per eccellenza, la vita e la morte, costituiscono per Pratolini la ciclicità del tempo a rappresentare, nonché a ricordarci, se mai ce ne fosse bisogno, che la storia, quella di cui si parla in questo romanzo, con gli amori, le passioni, i drammi, le piccole e le grandi tragedie della vita, non siamo altro che noi, nel nostro riproporci quotidiano alle mille difficoltà di un’esistenza che nel bene, ma anche nel male, ci ricorda che i primi artefici del nostro destino siamo noi e che la storia non bisogna averne paura o subirla, perché la storia siamo noi a farla, nessuno escluso…
… (mais)
 
Assinalado
barocco | 5 outras críticas | Jun 6, 2017 |

Listas

Prémios

You May Also Like

Associated Authors

Estatísticas

Obras
1
Also by
25
Membros
293
Popularidade
#79,900
Avaliação
3.8
Críticas
6
ISBN
21
Línguas
7

Tabelas & Gráficos