Picture of author.

John Fante (1909–1983)

Autor(a) de Ask the Dust

41+ Works 8,182 Membros 146 Críticas 57 Favorited

About the Author

Image credit: By Afag Azizova - Own work, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=29148093

Séries

Obras por John Fante

Ask the Dust (1939) 2,943 exemplares
Wait Until Spring, Bandini (1938) 1,200 exemplares
The Road to Los Angeles (1985) 663 exemplares
The Brotherhood of the Grape (1977) 560 exemplares
Dreams from Bunker Hill (1982) 504 exemplares
1933 Was A Bad Year (1985) 405 exemplares
Full of Life (1952) 338 exemplares
Full of life (1952) 296 exemplares
The Bandini Quartet (1998) 208 exemplares
My Dog Stupid (1657) 188 exemplares
The Big Hunger (2000) 171 exemplares
The John Fante Reader (2002) 95 exemplares

Associated Works

Writing Los Angeles: A Literary Anthology (2002) — Contribuidor — 230 exemplares
Ask the Dust [2006 film] (2006) — Original book — 13 exemplares
Continent's End: A Collection of California Writing (1944) — Contribuidor — 12 exemplares
Tales for Males (1945) — Contribuidor — 11 exemplares
Post Stories of 1941 (1942) — Contribuidor — 5 exemplares
The Ethnic Image in Modern American Literature, 1900-1950 (1984) — Contribuidor — 1 exemplar
Groot zomerboek (1993) — Contribuidor — 1 exemplar

Etiquetado

Conhecimento Comum

Nome canónico
Fante, John
Data de nascimento
1909-04-08
Data de falecimento
1983-05-08
Localização do túmulo
Holy Cross Cemetery Culver City, California, USA
Sexo
male
Nacionalidade
USA
País (no mapa)
USA
Local de nascimento
Denver, Colorado, USA
Local de falecimento
Woodland Hills, California, USA
Causa da morte
pneumonia
Locais de residência
Boulder, Colorado, USA
Roseville, California, USA
Malibu, California, USA
Educação
Univeristy of Colorado
Long Beach City College
Ocupações
novelist
screenwriter
Relações
Fante, Dan (son)
Fante, Joyce (spouse)
Prémios e menções honrosas
PEN USA President's Award (1987)

Membros

Críticas

Very dated. I can see how this was exciting when it came out, and the connection to Chinatown and other noir stories and films, but it just feels a bit boring today
 
Assinalado
danielskatz | 65 outras críticas | Dec 26, 2023 |
Ah, Fante, Fante... sono qui davanti alla pagina bianca e non so che cavolo scrivere di questo romanzo, di questa storia che è anche la tua e un po' la nostra.

Aspetta primavera, Bandini, infatti, è un romanzo molto veloce da leggere: è scritto con una semplicità estrema e non mancano i momenti esilaranti. Tuttavia, è di difficile digestione, come una pizza maialona (avrei dovuto inserire un piatto pesante abruzzese, così sarei stata in tono con l'origine dei protagonisti, ma mi è venuta a mente la maialona. Perdonate il campanilismo, sarà la fame).

Il fatto è che Fante ci racconta di un quattordicenne, Arturo Bandini, che non si trova nei suoi panni. Lui si immagina figlio con tutti i comfort: padre americano (magari anche di successo), madre americana (e lustra come uno specchio), fidanzata (e poi sposa) bellissima... e invece si ritrova figlio di due immigrati italiani e a fantasticare su una ragazza che non se lo fila manco di lontano.

Insomma, ad Arturo non basta avere un documento con su scritto “americano” come invece è sufficiente per il padre, che non manca mai di vantarsi del suo essere cittadino americano. Arturo vede lo stato misero nel quale vivono e quanto questo sembri miserrimo in confronto alla vera vita americana, piena di mogli per sempre belle e mariti per sempre aitanti.

Oltretutto, Arturo Bandini non è un ragazzo in grado di rimanere indifferente a quanto gli accade intorno. Nonostante il suo essere insoddisfatto della sua condizione di immigrato italiano, infatti, non riesce ad affrancarsi dalle sue origini e quindi dalla sua famiglia, finendo per fare di tutto per tenersela stretta.

Tra l'altro, proprio nel tentativo di salvare il salvabile, Arturo dimostrerà una notevole comprensione delle dinamiche insite nella sua famiglia, risultando tutt'altro che sciocco, come si potrebbe pensare nel leggere della sua fame di libertà. Una fame figlia sì delle infelici condizioni di vita della sua famiglia, ma anche della gioventù e della nuova generazione che vuole rompere con il passato.
… (mais)
 
Assinalado
lasiepedimore | 15 outras críticas | Sep 13, 2023 |
Ho trovato Full of life molto veritiero, e non solo perché è fortemente autobiografico. È il primo romanzo di John Fante che leggo e mi ha colpito per la sua capacità di dipingere con poche, scarne pennellate i rapporti all'interno di una famiglia in attesa di un bambino.

Per tutto il romanzo, vediamo dipanarsi tensioni, incomprensioni e amore tra i personaggi. Fante ci mostra l'amore che il protagonista ha per sua moglie, ma allo stesso tempo fa emergere il suo disagio di fronte al suo stato interessante. John si scopre del tutto inadatto all'evoluzione che sta prendendo la sua vita: sente che tutto quello che ha avuto finora – e del quale era soddisfatto – sta andando a ramengo. O forse sarebbe il caso di dire che sta sprofondando nella voragine che si è appena aperta nel pavimento della sua casa.

In cerca di conforto e aiuto, il povero John in alto mare si rivolge al padre, elogiato come mastro muratore, mestiere che ha svolto per cinquant'anni. Quindi ci troviamo di fronte questo immigrato italiano vecchio stampo, con un esilarante bagaglio di superstizioni contadine e le idee chiare su come vadano fatte le cose.

Peccato che la visione del padre non coincida affatto con quella del figlio, che si ritroverà solo contro granitica figura paterna e una moglie incinta in preda a un'illuminazione religiosa. In mezzo a questo bailamme, non è difficile comprendere l'occasionale insofferenza di John e i suoi pensieri non proprio lusinghieri nei confronti di moglie e padre. Così come si può comprendere il suo amore per la moglie e il figlio in arrivo e l'affetto nei confronti dell'anziano genitore.

Ma la vita è così: un giorno detesti con tutto te stesso tuo padre, un giorno lo adori allo stesso modo. Vivere e convivere con gli altri ci impone di rimetterci continuamente in gioco, di trovare un equilibrio ogni volta che qualcosa cambia. Non è mai facile né immediato e nel mezzo al processo capita che qualcosa vada storto. Le esigenze delle persone sono diverse e difficilmente conciliabili, ma “difficile” non significa “impossibile”: Fante lo ha reso alla perfezione in Full of life.
… (mais)
 
Assinalado
lasiepedimore | 5 outras críticas | Aug 30, 2023 |
ask my ass
 
Assinalado
hk- | 65 outras críticas | Apr 12, 2023 |

Listas

Prémios

You May Also Like

Associated Authors

Estatísticas

Obras
41
Also by
9
Membros
8,182
Popularidade
#2,957
Avaliação
3.9
Críticas
146
ISBN
372
Línguas
23
Marcado como favorito
57

Tabelas & Gráficos